Vivere e sognare “Hip hop”

Diventare tutt'uno con la musica ed essere se stessi ballando: l'esperienza e i sogni di una studentessa

0
149

Era il 2009 quando iniziai a praticare hip hop, una disciplina che ti aiuta a sfogare la rabbia, l’insoddisfazione, i litigi ed ogni peso accumulato durante le giornate. Per me l’hip hop è diventato da allora uno stile di vita, il mio stile di vita. Mi aiuta a superare qualsiasi ostacolo, mi consola e sostiene nei momenti difficili, mi ha fatta crescere e conoscere me stessa al meglio possibile. Quando danzo riesco a mostrare la vera me, riesco ad esprimermi con i passi, a ritmo di musica con il cuore che si sincronizza con i battiti della canzone, con i movimenti, ed è come se tutto si muovesse a rallentatore. Quando ballo riesco a percepire ogni cosa, passato e presente. Riaffiorano ricordi lontani e tutto è un’emozione unica ed indescrivibile, qualcosa che tira fuori ogni volta il meglio di me, qualcosa che solo in quel momento riesco a dare.

Danzare mi porta in un mondo dove le cose negative non esistono, in un luogo lontano tutto mio dove il ballo si accompagna a profonda spensieratezza. Tutto il resto passa in secondo piano.

Nel 2011 ho subìto un’operazione chirurgica complessa, un intervento necessario per sconfiggere un brutto male. Non mi sono fermata però, ho continuato a ballare, anzi, la passione per la danza si è fatta ancora più intensa, tanto che dopo due mesi sono ritornata, anche se a piccoli passi e col consenso dei medici, ad allenarmi. Tre mesi dopo già mi esibivo sul palco. Ballavo felice a fianco dei miei compagni con cui concorrevo per una competizione..

Oggi, dopo 11 anni di allenamenti, sforzi e preparazione, sfrutto ogni momento libero per danzare e cerco di a partecipare a più gare possibili. L’obiettivo, e mio più grande desiderio, è quello di aprire una scuola di danza. Un luogo che consenta a chi abbia la mia stessa passione di praticarla e dare libero sfogo ai propri sogni. Così come ho felicemente sognato io in tutti questi anni.

La danza è il mio modo di esprimermi  senza usare le parole.  L’hip-hop ma in particolar modo mi permette di farlo senza schemi da eseguire se non la musica e quello che mi fa provare. E’ libertà. Ed è qualcosa di insostituibile.

Una studentessa