Siviglia, città del flamenco, della paella e degli aranci

0
441

Esperienza fantastica ed indimenticabile quella vissuta in Spagna, nella splendida Siviglia, la città del flamenco, della paella… degli alberi di arancio.

C’era anche Bleona Rrustemi tra i quindici studenti del CFP Zanardelli che hanno colto con entusiasmo l’opportunità offerta dalla loro scuola di sperimentare un mese di stage all’estero, dal 7 gennaio  al 2 febbraio 2019.

Con i suoi compagni di viaggio era consapevole di dover passare questo periodo lontana dalla famiglia, dagli amici, dalla scuola e quindi di doversi mettere in gioco ed affrontare i propri limiti, le proprie paure e le proprie angosce in un contesto dove le persone non parlavano la sua stessa lingua, non vivevano la sua quotidianità e non la conoscevano.

Un valore aggiunto a questa esperienza, che l’ha resa emotivamente indimenticabile, lo ha dato l’amicizia che si è creata con gli altri ragazzi coinvolti, soprattutto con due ragazze,
Letizia e Lorena, sempre viste nei giorni di scuola eppure mai così “vicine” come in questa circostanza. E’ stata la distanza da casa e dalla normalità che dà sicurezza che le ha fatte (ri)scoprire amiche.

Bleona, nell’arco del mese più ricco ed imprevedibile della sua vita, ha acquisito consapevolezza e forza, ha iniziato ad apprezzare se stessa e la sua professione come mai prima. Il suo lavoro è stato riconosciuto e gratificato da tutti, al punto che si è sentita realmente libera, di quella libertà profonda che fa apparire ogni sogno ed ogni futuro come possibili.

Beh, forse l’avrete capito, Bleona Rrustemi è l’autrice dell’articolo, e questa è stata l’esperienza più straordinaria della sua vita al CFP Zanardelli.